La mia storia

Fin da quando ero piccola ho avuto due grandi passioni: le parole e le persone. Le parole pensate, trasformate in azioni o come delle palline dei giocolieri rimbalzate qua e la nella mia mente. Parole dette davanti ad un microfono, seminate in un libro, versate nelle lettere scritte a mano. E fin da quando ero piccola mi ero anche appassionata agli esseri umani cercando di capire perché rendono tutto così complicato quando tutto può essere così meravigliosamente semplice. Quelle due passioni sono rimaste così radicate dentro di me da rimanere le uniche cose ferme in tutto questo continuo cambiamento chiamato vita. L’esperienza di una lunga guerra, dei lunghi periodi di cui non avevo nulla a causa di un pesante embargo economico, e di trasferimento in Italia dove vivo da 16 anni mi hanno reso ancora di più una persona combattente, sorridente, dinamica, resiliente.

Oggi di mestiere faccio COUNSELOR diplomata e formata presso la scuola Aspic Milano (il master è triennale ma la formazione è continua). Faccio parte della Associazione di categoria Reico.

Faccio anche la COACH, formata presso la NLP Coaching School Italy fondata sul impulso di Richard Bandler. Sono innamorata della PNL (Programmazione neurolinguistica) di cui sono la MASTER PRACTITIONER.

Da sempre mi sono occupata di MEDIAZIONE INTERCULTURALE essendoci passata attraverso tutte le problematiche legate al essere straniero in Italia.

E faccio anche la giornalista. Sono iscritta presso l’ordine dei giornalisti della Lombardia, faccio parte della Associazione di stampa estera e sono iscritta nel IFJ – international federation of journalist. Saper comunicare bene fa da sempre parte di me. Aiutare gli altri a cambiare il focus, il proprio punto di vista o le convinzioni limitanti è una missione.

Sono una persona che spesso definiscono poliedrica. Quando non faccio coach o counselor e non parlo in radio o scrivo, sono a cena con gli amici perché credo che un bicchiere di vino rosso e l’allegria delle risate delle persone che ci fanno stare bene possono davvero guarire molti malanni. O passeggio per le vie di Milano, vado a vedere mostre e concerti. Oppure sono immersa in qualche libro (a volte anche 5 contemporaneamente) e gioco con il mio golden retriever Nab. O viaggio. Anche solamente con la fantasia.

Perché penso che davvero a tutto si può resistere tranne alla vita.